sabato 22 settembre 2018





COS’È BIODANZA








Biodanza è nata a partire dalla ricerca e dall’esperienza personale di Rolando Toro Araneda, psicologo e antropologo cileno. La prima scuola nel mondo fu aperta nel 1982 a Fortalezza, in Brasile. In seguito, vennero fondate altre scuole e il movimento di Biodanza cominciò a espandersi a livello mondiale.


Biodanza utilizza una metodologia innovativa, che risveglia le potenzialità umane, attivando una serie di fattori positivi che risultano profondamente benefici per aumentare il piacere di vivere e la salute esistenziale. Questi fattori sono:


la musica: ogni esercizio proposto in biodanza è accompagnato da musiche specifiche che stimolano profondamente le emozioni e la sensibilità;

il movimento: è la riscoperta della propria espressione
 e dei propri gesti più autentici, rispettando il proprio ritmo;

le emozioni: nella sessione di biodanza vengono stimolate tutte le emozioni che creano spontaneamente condizioni di piacere e salute, come l’allegria, la gioia, il coraggio, la tenerezza, la passione, la fiducia in sé stessi;

la vivencia: è l’esperienza che si vive in ogni singola danza, immergendosi nel momento presente con intensità e autenticità. 


La pratica di Biodanza sviluppa la capacità di essere se stessi, 
di ritrovare i propri ritmi naturali e di vivere con intensità e di totalità ogni esperienza della vita. 

Biodanza libera la creatività esistenziale al di fuori dei modelli 
e dei condizionamenti culturali e ambientali, libera e rafforza 
i potenziali affettivi, promuove una nuova sensibilità verso la vita, 
e porta a migliorare le relazioni personali.



La bellezza, il piacere,
la gioia di vivere e di realizzarsi,
appartengono a tutti coloro
che riescono a incontrare profondamente
sé stessi e gli altri.
Rolando Toro